Patto di Corresponsabilità

Prendendo atto del Regolamento applicativo dello Statuto delle Studentesse e degli Studenti del 24 giugno 1998, modificato dal Decreto del Presidente della Repubblica (DPR) nr. 235 del 21 novembre 2007, all’inizio dell’anno scolastico, l’Istituto di Istruzione Superiore “Gandhi” di Narni, rappresentato dalla Dirigente Scolastica prof. Anna Maria Amici, i genitori e gli studenti sottoscrivono il Patto Educativo di corresponsabilità.

La scuola si impegna a:

  • creare un clima sereno e corretto, favorendo lo sviluppo delle conoscenze e delle competenze, la maturazione dei comportamenti e dei valori, il sostegno nelle diverse abilità, l’accompagnamento nelle situazioni di disagio, la lotta ad ogni forma di pregiudizio e di emarginazione;
  • rispettare e far rispettare il Regolamento d’Istituto vigente nella Scuola; (all.A)
  • realizzare i curricoli disciplinari nazionali e le scelte progettuali, metodologiche e pedagogiche elaborate nel Piano dell’Offerta Formativa, tutelando il diritto ad apprendere;
  • procedere alle attività di verifica e di valutazione in modo congruo rispetto ai programmi e ai ritmi di apprendimento, chiarendone le modalità e motivando i risultati;
  • comunicare con le famiglie, in merito ai risultati, alle difficoltà, ai progressi nelle discipline di studio oltre che ad aspetti inerenti il comportamento e la condotta;
  • prestare ascolto, attenzione, assiduità e riservatezza ai problemi degli studenti, così da favorire l’interazione pedagogica con le famiglie
  • Informare le famiglie circa l’emergenza covid-19, attraverso un apposito spazio del sito web.

I genitori si impegnano a:

  • instaurare un dialogo costruttivo con i docenti, rispettando la loro libertà di insegnamento e la loro competenza valutativa;
  • rispettare e far rispettare il Regolamento d’Istituto vigente nella Scuola; (all.A)
  • tenersi aggiornati su impegni, scadenze, iniziative scolastiche, controllando costantemente il libretto personale e le comunicazioni scuola-famiglia (circolari cartacee o su web), partecipando con regolarità alle riunioni previste;
  • far rispettare l’orario d’ingresso a scuola, limitare le uscite anticipate, giustificare in modo plausibile le assenze;
  • verificare attraverso un contatto frequente con i docenti che lo studente segua gli impegni di studio e le regole della scuola, prendendo parte attiva e responsabile ad essa;
  • intervenire, con coscienza e responsabilità, rispetto ad eventuali danni provocati dal figlio a carico di persone, arredi, materiale didattico, anche con il recupero e il risarcimento del danno
  • prendere visione della documentazione relativa alle misure di prevenzione e contenimento della diffusione del SARS-CoV-2 pubblicata dall’Istituto e informarsi costantemente sulle iniziative intraprese dalla scuola in materia;
  • monitorare quotidianamente lo stato di salute dei propri figli e degli altri membri della famiglia. Qualora il figlio presenti una sintomatologia respiratoria (tosse, difficoltà respiratoria ecc.) oppure manifesti una temperatura corporea superiore a 37°,5 (la misurazione deve avvenire tutte le mattine, prima di uscire) , tenerlo  a casa e informare immediatamente il proprio medico di famiglia (MMS) o il pediatra (PLS) seguendone le indicazioni e le disposizioni. Lo studente dovrà rimanere a casa anche se  le sintomatologie sopra menzionate, fossero occorse anche nei 3 giorni precedenti.
  • Inviare tempestiva comunicazione alla scuola (e-mail tris00100e@istruzione.it) circa eventuali assenze per motivi di salute quando presenta sintomi Covid (febbre, tosse, difficoltà respiratorie) in modo che si possano individuare eventualmente eventuali focolai. Qualora il genitore comunichi alla scuola che il figlio è assente per sussistenza dei sintomi Covid, lo stesso non potrà essere ammesso a scuola senza certificato medico redatto o dal medico di base o dal pediatra;
  • Fornire al figlio due mascherine chirurgiche o di comunità per ogni giorno scolastico. La seconda mascherina deve essere considerata di scorta;
  • recarsi immediatamente a scuola e riprendere i propri figli in caso di manifestazione improvvisa di sintomatologia riferibile a COVID-19 (sintomi respiratori di altri sintomi premonitori) tenere i figli a casa, garantendo la costante reperibilità di un familiare o di un delegato, durante l’orario scolastico;
  • contribuire allo sviluppo dell’autonomia personale e del senso di responsabilità dei propri figli e a promuovere i comportamenti corretti nei confronti delle misure adottate in qualsiasi ambito per prevenire e contrastare la diffusione del virus.
  • Non essendo garantito con certezza l’uso dei distributori automatici di cibi e bevande, i genitori si impegnano a fornire tutto il necessario per la colazione.
  • Informare riguardo alla necessità di segnalare in forma scritta e documentata che il proprio figlio studente dell’Istituto versa in condizioni di fragilità al fine dell’attuazione delle idonee tutele, in conformità a quanto prescritto nel Protocollo di Sicurezza del M.I., del 06/08/2020, c. 8, e di aver ricevuto la relativa comunicazione;
  • Avvisare la scuola qualora il figlio risulti a contatto stretto con caso COVID 19 confermato.

Lo studente si impegna a:

  • rispettare persone, regole, consegne, impegni, orari, strutture e beni della scuola;
  • rispettare il Regolamento d’Istituto vigente nella Scuola;( A)
  • mantenere la correttezza del comportamento e del linguaggio;
  • avere un ruolo attivo nella vita scolastica, prestando attenzione alle proposte educative dei docenti e dimostrando lealtà nei rapporti interpersonali di prendere coscienza delle semplici regole per prevenire e contrastare la diffusione del SARS CoV2 suggerite dalla segnaletica, dai docenti, dal personale collaboratore scolastico e applicarle costantemente;
  • prendere visione, rispettare puntualmente e promuovere il rispetto tra le compagne e i compagni di scuola di tutte le norme previste dalla documentazione di Istituto relativa alle misure di prevenzione e contrasto alla diffusione del virus;
  • avvisare tempestivamente i docenti in caso di insorgenza durante l’orario scolastico di sintomi riferibili al COVID-19, per permettere l’attuazione del protocollo di sicurezza e scongiurare il pericolo di contagio di massa;
  • ad essere consapevole che il distanziamento sociale è la prima regola da seguire al fine contenimento del virus;
  • di seguire le indicazioni del docente quando è presente in classe e dei collaboratori scolastici durante la ricreazione.
  • Rispettare il mantenimento della distanza interpersonale di almeno 1.00m. durante tutti gli spostamenti all’interno dell’Istituto indossando la mascherina.

Si consiglia inoltre di mantenere la distanza interpersonale anche sui piazzali antistanti l’Istituto e sui mezzi pubblici.